Mail

EUROPE FOR PEACE. Tutte le nostre piazze per la Pace

Per questo abbiamo partecipato con i nostri Punti Pace attivi in tanti luoghi d’Italia alle iniziative di mobilitazione tenutesi nello scorso fine settimana , come si può vedere da alcune foto che pubblichiamo…

Pax Christi cammina accanto agli uomini di buona volontà che si fanno artigiani di pace ben prima che la guerra esplodesse con la ferocia distruttiva di un’aggressione che porta un colpo mortale al diritto alla pace sancito dalle carte statutarie dell’ONU al termine di quell’immane carneficina prodotta dal Secondo Conflitto Mondiale dal 1939 al 1945.

 Quel vincolo solenne , su cui giurarono i popoli atterriti e scandalizzati perché fosse messa al bando la guerra come possibile opzione nel regolare i rapporti fra gli stati , è stato più volte violato, spesso impunemente, incoraggiando altri ad “uscir di ragione” , praticando la guerra come fosse una prassi consentita e tollerabile.

Pax Christi , sui passi di Papa Francesco, considera suo impegno prioritario bandire la guerra come ammissibile.

 Siamo consapevoli che questo comporta una radicale conversione di mentalità , esige nuovi parametri di valutazione e di giudizio ispirati dalla nonviolenza , da criteri di giustizia , di responsabilità di solidarietà . Di Fraternità universale vissuta e praticata.

Per questi scopi ci facciamo promotori di iniziative di educazione e di testimonianza.

Per questo fin dalla nostra Assemblea tenuta a Fiesole nello scorso mese di marzo abbiamo gridato: “ Tacciano le armi” .

Per questo stiamo nella Rete Italiana Pace e Disarmo .

 Per questo abbiamo compiuto più missioni di aiuto e di dialogo in terra ucraina. Per questo siamo a sostegno degli obiettori di coscienza ucraini e russi.

Per questo abbiamo partecipato con i nostri Punti Pace attivi in tanti luoghi d’Italia alle iniziative di mobilitazione tenutesi nello scorso fine settimana , come si può vedere da alcune foto che pubblichiamo.

Per questo alcuni fra noi saranno a Roma il prossimo 5 novembre per partecipare alla manifestazione nazionale che veda un ‘Europa per la Pace assumere tutte le iniziative possibili ed anche quelle ritenute “impossibili” affinchè si abbia un cessate il fuoco immediato ed una coraggiosa interposizione politico- diplomatica che non lasci nulla d’intentato perché la follia della guerra abbia termine.

Per questo la nostra azione non cesserà finché si pongano le basi per una pace giusta e definitiva.

Il coordinatore nazionale, Norberto Julini

Napoli
Bari, Il presidente di Pax Christi mons. Giovanni Ricchiuti

La Spezia
Palermo
Catania, a sinistra la vicepresidente di Pax Christi Adriana Salafia

Verona
Catania
Aviano
Brescia
Pistoia
Lamezia Terme

Dal Punto Pace di Bologna: RICONQUISTIAMO LA PACE🏳️‍🌈 Convegno promosso dalla CGIL Emilia Romagna e dalla CGIL Bologna, insieme al Comitato Europe for Peace Bologna. . Con Pasquale Pugliese (Rete nazionale Pace e Disarmo), Francesco Strazzari (Scuola S.Anna), Emanuele Giordana (Atlante delle guerre), Lucia Capuzzi (Avvenire), Raffella Bolini (Arci Nazionale), Rita Monticelli (Comune di Bologna), Lisa Clark (Beati costruttori di Pace e Referente per il disarmo nucleare della Rete Italiana per il Disarmo), Elly Schlein (vicepresidente Regione E.R.), Massimo Bussandri (segretario generale CGIL Emilia Romagna). Coordina la CGIL di Bologna.👉 A seguire, dalle ore 18,30, manifestazione indetta dal Comitato Europe for Peace Bologna per chiedere percorsi concreti di pace in Ucraina e in tutti gli altri conflitti armati del mondo.

Bologna

Bergamo