Mail

Dare voce agli africani

23-24 luglio Casa per la Pace

Dare voce agli africani!

È possibile pensare ad un nuovo mondo in cui i paesi africani non vengano sfruttati causando come effetto collaterale l’impoverimento, il dispossesso delle terre e la conseguente esigenza di partire per trovare fortuna in Europa? È possibile cioè difendere sia il diritto a vivere a casa propria e quello ad emigrare liberamente e senza costrizioni?

In questo evento vogliamo percorrere la strada fatta dai migranti africani per giungere in Italia e poi il lungo e difficile percorso dell’integrazione. In particolare, vogliamo dare la voce ai protagonisti per capire cosa succede e perché.

Sabato mattina, intervisteremo tre rappresentanti di associazioni di Returnees che hanno tentato la via dell’emigrazione e che dopo un percorso caratterizzato da sfruttamento e violazioni umane sono tornate nei paesi di origine per informare i loro concittadini dei pericoli e dei drammi di chi li ha preceduti.

Nel pomeriggio, vedremo poi il documentario dal titolo L’urlo in cui Michelangelo Severgnini che dà voce ai migranti intrappolati in Libia, da cui emerge la dimensione della nuova schiavitù in tutta la sua drammaticità in Libia, nella Tripolitania dominata da una pletora di milizie.

Domenica mattina, avremo come ospite Yvan Sagnet, fondatore dell’associazione NOCAP, che ci parlerà della vita nelle regioni del Sud Italia. Proietteremo anche il documentario “Siamo qui da vent’anni” che mostra  esperienze positive di integrazione in Piemonte.


PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI
casaperlapacepaxchristi@gmail.com
0552020375
(Termine adesioni 1° Luglio 2022)