Mail

Pax Christi International: Conferenza di Pace a Monaco di Baviera

Pax Christi International

Pax Christi International


Conferenza di Pace a Monaco di Baviera
Da Giovedì 11 febbraio a Domenica 16 febbraio 2016

Pax Christi Monaco sta organizzando, in collaborazione, la 14a Conferenza Internazionale di Pace di Monaco, dall’11 al 14 febbraio. “Costruire pace e giustizia – no alla guerra” è l’argomento di quest’anno, che comprende conferenze e forum internazionali sui califfati e la Palestina, e interventi di esperti.

Conferenza di Pace di Monaco di Baviera 11-14 Febbraio 2016

Saluto di benvenuto di Pax Christi International

Siamo molto grati per l’invito di Pax Christi Monaco a condividere un saluto da parte di Pax Christi International, in occasione della Conferenza di Pace di Monaco di Baviera 2016. Pax Christi Monaco è uno dei gruppi diocesani molto dinamici in Germania che lavorano per la pace e la giustizia nella loro società così come in tutto il mondo.
La pace è un lavoro a tempo pieno! Infatti, la nostra agenda per una pace giusta è un impegno senza fine, purtroppo. Forse una delle principali sfide del nostro tempo è la “globalizzazione della indifferenza”, come indicato da Papa Francesco a proposito della crisi dei rifugiati durante la sua visita all’isola di Lampedusa nel 2013. L’indifferenza ai flagelli del nostro tempo è una delle cause fondamentali della mancanza di pace. Si può fare la differenza oggi, continuando a lottare per la pace. La strada per la pace comprende passi concreti verso il disarmo, lo sviluppo sostenibile e l’attuazione di tutti i diritti umani.
Gli operatori di pace sono persone di speranza e, di conseguenza, non di indifferenza. Gli attivisti per la pace esprimono solidarietà radicale con le vittime quotidiane della violenza, della povertà e del terrore. Considerano la dignità umana, la giustizia, la riconciliazione e la pace non solo come progetti per il futuro, ma anche da realizzare nella nostra vita quotidiana. La pace è possibile laddove i diritti di ogni essere umano siano riconosciuti e rispettati, ascoltati e conosciuti, secondo libertà e giustizia. Gli operatori di pace sono i promotori di questi valori fondamentali.
Riconciliazione significa ripristinare le relazioni.
Molte persone vivono nella paura. Il panico costruisce barriere tra le persone e i popoli! La paura è sia reale che orchestrata. Noi crediamo che relazioni giuste siano essenziali per una pace giusta. Ciò che il nostro tempo richiede sono costruttori di ponti che lavorano sulle cause dei conflitti (armati). Laddove la connessione tra individui e popoli viene perduta, gli attivisti della pace costruiranno ponti. Ci aspettiamo in primo luogo che i nostri leader politici siano costruttori di ponti e che si preoccupino per il bene comune. Ma per gli attivisti delle campagne per la pace, in particolare i membri di Pax Christi, il compito centrale è abbattere i muri che dividono i popoli e le nazioni. Costruiamo ponti di speranza. Collegare persone l’una con l’altra, invece di scollegare! Ripristinare rapporti! Una lunga strada da percorrere.
La pace deve essere lavorata! Come Eleanor Roosevelt una volta disse: “Non basta parlare di pace. Bisogna crederci. E non basta crederci. Bisogna lavorarci sopra!”
Facciamo i migliori auguri ai partecipanti alla Conferenza di Pace di Monaco nel corso delle vostre analisi, delle vostre discussioni e dei vostri incontri.

Bruxelles, dicembre 2015
Fr. Paul Lansu
Senior Policy Advisor
Pax Christi International