Mail

La Trinità di Dio fondamento dell’educazione ai rapporti

Trinita-MariaGraziaLaboratorio di base su prassi di pace in contesti ecclesiali 20 – 21 FEBBRAIO 2016

UN LABORATORIO PER SFATARE ALCUNI LUOGHI COMUNI
Facilmente si pensa che, essendo noi cristiani pervasi da idealità evangeliche quali amore, pace, giustizia, servizio e accoglienza, tali valori informino anche i nostri rapporti con gli altri. Ciò è vero sul piano ideale, ma nella pratica non sempre è così. Se il rapporto con gli altri lo vedessimo dal lato educativo, scopriremmo difficoltà e disagi, se non conflitti.
Dalla mia esperienza di formatore deduco che, anche tra i credenti, non sempre l’altro è visto come opportunità.
In questo senso il laboratorio si prefigge di connettere meglio le certezze di fede da una parte e la realtà dall’altra, ma si pone anche lo scopo di fornire gli strumenti per superare le presunte inadeguatezze, tensioni o incomprensioni nell’approccio con l’altro, si da sperimentare la pace come convivialità delle differenze, perché Dio, trinitariamente parlando, è proprio espressione di ciò.
A CHI E’ RIVOLTO
Agli educatori ed alle educatrici, agli e alle insegnanti di religione, ai catechisti e alle catechiste, a chi ha responsabilità educative oltre che ai membri dei vari gruppi parrocchiali, agli operatori e alle operatrici pastorali, ai genitori e a quanti sono in un percorso di crescita nella fede.
METODOLOGIA
Il metodo è caratterizzato dall’apprendimento attivo ossia si impara facendo. In tal senso il laboratorio sarà caratterizzato da momenti di riflessione e di preghiera, di messa in comune di esperienze e da momenti di giochi, esercitazioni, role- play attinti dal patrimonio del training nonviolento, della comunicazione ecologica e del teatro dell’oppresso, miranti a stimolare il coinvolgimento personale all’interno di una dinamica di gruppo per dare spazio alla creatività e alla fiducia.
CONDUTTORE
La responsabilità formativa dello stage è del conduttore Pio Castagna, già catechista, coordinatore del gruppo di Taranto di Pax Christi, facilitatore nella comunicazione ecologica, collaboratore della rete nazionale di formazione alla nonviolenza, conduttore del Teatro dell’oppresso, counselour nelle relazioni di aiuto con l’approccio biosistemico.

SEDE DEI CORSI
Casa per la pace, Via Quintole Rose n. 131 50023 Impruneta (Fi) tel. 055.2020375 casaperlapace@paxchristi.it
E’ una splendida villa rinascimentale con giardino sulle colline intorno a Firenze. E’ facilmente raggiungibile dall’uscita Certosa della A1 e con autobus di linea 37 dalla stazione ferroviaria di SM Novella – fermata Bottai e telefonare per farsi venire a prendere.
www.casaperlapace.it

COSTI
E’ prevista una quota di iscrizione di Euro 25.
Contributo per il soggiorno e colazione E 20 – per il pasto E 12. Per i più lontani è possibile l’accoglienza già dal venerdì sera fino alle ore 22.