Pages Navigation Menu
Casa per la Pace Mosaico di Pace

Movimento Cattolico Internazionale per la Pace

Bimbi in scena a difesa dell’acqua

bimbi_acquaIl Punto Pace “Pax Christi” di Potenza, insieme alle Catechiste della Parrocchia dei SS. Anna e
Gioacchino del capoluogo, mette in scena “La Goccia Ribelle”, uno spettacolo divertente e molto
originale per sensibilizzare i cittadini sul tema dell’inquinamento del bene più prezioso della nostra
regione, l’acqua, provocato dall’attività estrattiva soprattutto in val d’Agri.
I bimbi del catechismo, perfetti nel loro ruolo, impersonano le goccioline d’acqua che nascono,
limpide e vivaci, dai monti Pierfaone e Volturino e si incanalano in fiumi e ruscelli scendendo
allegramente giù verso la val d’Agri. Lungo il percorso, però, man mano che si avvicinano alla valle,
iniziano a sentire forti rumori, a percepire odore di uova marce, ad intravvedere le torri del centro
oli di Viggiano sovrastate da pennacchi di fuoco. Vari malesseri si impossessano a poco a poco di
loro: tosse, mal di stomaco, nausea, mal di testa, di cui non comprendono il motivo.
Sono la trota ed il pesce gatto, incontrati lungo il percorso, a metterle in guardia: “attente
goccioline, non scendete fino alla valle – le avvertono – perché nel lago del Pertusillo le vostre
sorelle muoiono e voi rischiate di fare la stessa fine !!”.
Ma, purtroppo, la discesa è inarrestabile e le goccioline vanno verso il loro tristissimo destino.
Solo Goccia Angela, la più intraprendente e coraggiosa di tutte, decide di sfidare le leggi della
natura e di tornare indietro, risalendo fiumi e fossati, fino a raggiungere di nuovo i Monti ed
avvertirli di ciò che accade: le goccioline che essi mettono al mondo con tanto amore, a causa
dell’ingordigia degli uomini che inquinano per estrarre il petrolio che li arricchirà, vanno incontro
ad una sorte dolorosa.
Il messaggio viene recapitato e sortisce il suo effetto; le Grandi Montagne si indignano, si adirano
e decidono di agire: non produrranno più acqua e, poiché nulla può l’uomo contro l’ira della
natura, questa volta sarà l’umanità a subire gli effetti nefasti del suo stesso operato.
Ed ecco che gli uomini…….

Il finale? Non ve lo raccontiamo perché vogliamo che veniate a vedere lo spettacolo, che verrà
condotto in tournèe per le Parrocchie di Potenza e dei paesi limitrofi e che potrebbe essere
rappresentato anche in altri luoghi se qualcuno di voi inviterà la “compagnia teatrale”.
La recita è accompagnata anche dalla bella mostra fotografica “Basilicata: petrolio e magia” di
Emanuele Gaudioso, un giovane neo-laureato in fotogiornalismo. Le immagini raffigurano con toni
realistici ed, a tratti, drammatici la realtà di una terra un tempo bella, fertile e verdeggiante ed
oggi, purtroppo, brutalmente devastata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *