- Paxchristi - http://www.paxchristi.it -

In cammino con don Tonino e papa Francesco

papa francesco [1]

Editoriale del Presidente – Verba Volant Marzo 2018
+ Giovanni Ricchiuti

In cammino con don Tonino e papa Francesco

Carissime/i, prima di tutto voglio rivolgere un augurio a Papa Francesco e un ringraziamento in questo quinto anniversario del suo Pontificato. In questi anni ci ha continuamente richiamato al valore della pace, della nonviolenza, ha condannato la follia della guerra e il commercio e la produzione delle armi, condannandone il profitto criminale. Lo ha fatto con le parole e con i gesti, con segni concreti ed evidenti. Ci ha continuamente spronato a riscoprire il Vangelo della pace: “ Abbiamo parlato molto della gioia e dell’amore, ma la Parola di Dio menziona anche il frutto della pace (cfr Gal 5,22).” ´(Evangelii Gaudium, 217)
In secondo luogo non posso tacere il momento politico che viviamo, che meriterebbe molte considerazioni. Certo è che è mancata e continua a mancare una visione coraggiosa riguardo ai temi della pace. Mi sembra manchi una visione del futuro. Ci saremmo aspettati e stiamo ancora aspettando dal mondo politico una visione di futuro, di speranza, di pace. Non ne abbiamo sentito parlare… Come si colloca l’Italia in questo scenario mondiale, con una terza guerra mondiale a pezzi? Penso all’aumento delle spese militari, alla Rwm della Sardegna, alle armi nucleari e alla richiesta di aderire al Trattato per la messa al bando, alla ‘missione’ in Niger. Cosa dice l’italia di fronte alla situazione della Palestina, ecc ecc…?
Infine tra un mese anche papa Francesco sarà a Molfetta ed Alessano, il 20 aprile, per il 25° anniversario della morte del nostro carissimo don Tonino, presidente di Pax Christi, che fu davvero profeta e testimone di pace. In quei giorni avremo anche la nostra Assemblea Nazionale proprio a Molfetta. A noi, come ho già detto altre volte, spetta il compito di raccoglierne il testimone, di non essere spettatori della sua corsa, ma di metterci in gioco direttamente, di essere partecipi di questa ‘corsa’ della Pace.
Buon lavoro per la Pace e arrivederci a Molfetta.