Mail

Libia: Ippocrate? Lasciamolo in pace

IM000734.JPG

IM000734.JPG

Il nostro Governo ha deciso di procedere ad un intervento di natura militare in Libia denominato “Ippocrate”.
Il medico e scienziato Ippocrate direbbe che per superare le sofferenze bisognerebbe andare alle cause e riterrebbe sbagliato il ricorso allo strumento militare per risolvere una situazione degenerata proprio a seguito di devastanti spedizioni militari. Più volte è capitato all’Italia di vendere con una mano armi e di offrire con l’altra aiuti sanitari in un gioco orribile e contraddittorio di interventi contrapposti (un esempio: la vendita di mine antiuomo nel Corno d’Africa e l’invio di medici per curare i colpiti dalle mine).
Per essere fedeli al giuramento di Ippocrate, che dà priorità alla salute del malato, occorre operare per rimuovere le cause delle sofferenze e delle malattie.
L’intervento di circa 300 effettivi dell’Esercito italiano, di cui solo una minima parte sarà personale medico, non può essere definito azione “umanitaria” che, per essere seria, si deve effettuare con le strutture formate in tal senso.
Pax Christi Italia aderisce al comunicato della Rete Italiana per il Disarmo (di cui fa parte) che esprime forte preoccupazione per questa scelta di intervento in Libia. “Riteniamo ancora una volta sbagliato il ricorso allo strumento militare per cercare di risolvere una situazione che, ricordiamolo, è degenerata proprio a seguito di decisioni di intervento armato. Questa escalation inoltre finirebbe per pregiudicare ogni sforzo di mediazione del conflitto libico da parte del nostro Paese, al fine di prevenire una nuova guerra civile.”
(www.disarmo.org/rete/a/43545.html)
Il Governo italiano si faccia portavoce di un impegno attivo per una soluzione negoziale efficace che sappia convocare i soggetti politici e sociali in uno sforzo di mediazione costruttiva volto ad evitare la destabilizzazione della Libia e l’estendersi dei terrorismi.

Firenze, 15 settembre 2016 Pax Christi Italia

Contatti:
Segreteria Nazionale di Pax Christi: 055/2020375 info@paxchristi.it
Coordinatore Nazionale di Pax Christi: d. Renato Sacco 348/3035658 drenato@tin.i

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.