Pages Navigation Menu
Casa per la Pace Mosaico di Pace

Movimento Cattolico Internazionale per la Pace

Marcia PERUGIA-ASSISI 19 ottobre 2014

 

 

marcia-pace-new-i“Come Pax Christi Italia partecipiamo alla Perugia-Assisi collegandoci a tante iniziative programmate all’Arena di pace e disarmo del 25 aprile e alla nostra Assemblea nazionale (riproposte nell’ultimo comunicato di Pax Christi): la riduzione delle spese militari e del commercio delle armi; il blocco della produzione degli F-35; la campagna per la Difesa civile (che partirà il 2 ottobre); la nostra campagna sulla scuola che ripudia la guerra; la preparazione di un Giubileo degli esclusi per contrastare la guerra economia contro i deboli e gli ‘scartati’.
 Con Tonino Bello vogliamo ‘camminare insieme e osare insieme aprendo la finestra del futuro’.

 

Questo breve comunicato diffuso a fine settembre da Pax Christi, riassume bene il cammino di impegno per la pace, in ‘rete’ con altri movimenti, gruppi, ecc.. Dopo aver vissuto a Firenze lo scorso 21 settembre un presidio, di respiro nazionale, in solidarietà con molti paesi colpiti dalla guerra – e mentre ci si prepara a lavorare sul territorio per promuovere la raccolta di firme per una difesa civile non armata e nonviolenta – partecipiamo come sempre alla Perugia Assisi. Un appuntamento storico, che ha segnato il cammino di questi anni, che ha ragguppato e messo in marcia tante anime diverse del mondo della pace. Certo sappiamo anche delle fatiche e delle tensioni che si vivono. Ma in un momento storico così grave come quello che viviamo, con guerre, violenze, export di armi, bombardamenti e massacri che sembrano essere quasi normali o ritenuti invitabili, è importante valorizzare ogni occasione per non tacere, per mettersi in cammino per la pace, per rinnovare impegni e scelte di pace. Un ‘No alla guerra’ proprio a 100 dall’inizio della prima guerra mondiale ‘inutile strage’. Alla marcia Perugia Assisi saremo presenti anche con qualche banchetto di Pax Christi, vicino a S. Maria degli Angeli, con il nostro nuovo calendario 2015… per ricordare e per continuare a denunciare la follia della guerra ancora oggi in molti paesi: Ucraina, Iraq, Siria, Palestina, Gaza, Israele, Afghanistan, Libia, Sudan, Sud Sudan, Somalia, Mali, Repubblica Centroafricana, Libano Nigeria, Pakistan, Kurdistan, Sahara Occidentale, Repubblica Democratica del Congo, Lesotho. Ma l’elenco potrebbe continuare. Quindi, in piedi… in marcia Costruttori di pace!

 

Renato Sacco

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.