- Paxchristi - http://www.paxchristi.it -

Contadini a Tricarico, terra del sud


(02 Luglio 2014)

A Tricarirco, presso il centro documentazione “Rocco Scotellaro”, sabato 12 luglio alle ore 17,30 verrà presentato il libro “Contadini a Tricarico”.

Tricarico [1]

Questo libro contiene materiali di Antropologia Culturale e Tradizioni Popolari  raccolti a Tricarico negli anni Settanta da Nicola Martelli, allora allievo universitario di Annabella Rossi presso l’Ateneo di Salerno. Il volume si compone di tre sezioni di cui la prima consiste in una raccolta di autobiografie contadine nella Rabata; la seconda raggruppa contributi teorici e indagini sulla cultura e le feste popolari; la terza include documenti sulla religiosità popolare: capitoli, scongiuri, affascinazioni, chiamate in dialetto «incantesimi», preghiere varie composte dal popolo e preghiere ufficiali della Chiesa Cattolica, rielaborate in modo originale in occasione di diverse ricorrenze liturgiche (Natale, Settimana Santa ed altro).

Nello stesso centro lucano due decenni prima aveva indagato Ernesto De Martino, dal quale la Rossi aveva assunto l’esigenza di studiare la condizione contadina. Insieme agli scritti, revisionati non nei contenuti, ma nella trascrizione dialettale di specifici testi,  questo volume offre immagini in bianco e nero e a colori, che danno uno spaccato del paese e delle sue campagne attraverso l’intero Novecento.

Che senso ha riproporre dopo un così lungo periodo ricerche, le quali parlano di un tempo che ormai non c’è più? Con tutte le trasformazioni avvenute nell’ultimo quarantennio, le testimonianze di uomini e donne,che ci hanno preceduto, possono contribuire a tenere desta la memoria di un passato rurale, il quale ha determinato fortemente la storia e la filosofia esistenziale della comunità locale. Infatti è pur vero che il futuro di un popolo è già racchiuso nelle sue radici. Il presente volume vuole essere un omaggio dell’autore alla sua terra natale, nel novantesimo anniversario della nascita e nel sessantesimo anniversario della scomparsa di Rocco Scotellaro, sindaco e “poeta della libertà contadina”.

 

NICOLA MARTELLI, nato a Tricarico nel 1954, si è laureato in Sociologia nel 1978, in Pedagogia nel 1987, in Lettere nel 2006 all’Università di Salerno. Nel 1991 ha conseguito il Diploma di Studi Filoso- fici presso la Facoltà Teologica “San Tommaso” a Napoli. Nel 1987 a Vicchio del Mugello gli è stato assegnato con formula ex aequo il Premio “Don Lorenzo Milani” per la tesi «Filosofia, educazione e nonviolenza in Aldo Capitini». Insegna Lettere nella Scuola Secondaria di Primo Grado a Cal- ciano. Ha già pubblicato Aldo Capitini educatore di nonviolenza, Manduria 1988; Aldo Capitini. Profilo di un intellettuale militante, Manduria 1993; Contadini e cultura. Ricerche antropologiche in un paese lucano, Potenza 1994; David Maria Turoldo. Il futuro è di Dio, Calciano 2009.

PAOLO APOLITO ha insegnato per numerosi anni Antropologia Culturale nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Salerno, già nel periodo in cui era presente Annabella Rossi. Attualmente è docente della stessa disciplina nell’Università di Roma Tre. Tra le sue pubblicazioni: Lettere al mago, Napoli 1980; “Dice che hanno visto la Madonna”. Un caso di apparizioni in Campania, Bologna 1992; Il tra- monto del totem. Osservazioni per una etnografia delle feste, Milano 1993; La religione degli italiani, Roma 2001; Internet e la Madonna. Sul visionarismo religioso in Rete, Milano 2002.

FERDINANDO MIRIZZI insegna Discipline demoet- noantropologiche nell’Università della Basilicata, dove attualmente è direttore del Dipartimento di Culture Europee e del Mediterraneo: Architettura, Ambiente, Patrimoni Culturali (DiCEM). Tra le sue più recenti pubblicazioni: Storie di oggetti Scritture di musei. Riflessioni ed esperienze tra Puglia e Basilicata, Bari 2008; (a cura), Da vicino e da lontano. Fotografi e fotografia in Lucania, Milano 2010; Note sulla scrit- tura del Maggio, in I suoni dell’albero. Il Maggio di S. Giuliano ad Accettura, a cura di N. Scaldaferri e S. Feld, Udine 2012, pp. 30-38; per un repertorio delle maschere meridionali tra Carnevali vissuti e Carnevali della memoria, in La maschera e il corpo, a cura di P. Sisto e P. Totaro, Bari 2012, pp. 109-123.
Questo libro contiene materiali di Antropologia