Mail

Geografia umana per insegnanti, studenti e anche genitori

(24/04/2014)

 

images

La scuola negli ultimi anni ha subito molte modifiche nei programmi di studio. Spesso non se ne è capita nemmeno la logica di fondo, a parte la proclamata necessità di modernizzare l’insegnamento. Ricordiamo, in particolare, le famose tre ‘i’ del ministro Letizia Moratti: internet, inglese, impresa.

Può darsi che la memoria mi inganni. Può darsi che come spesso accade il passato appaia più rosa di quanto lo fosse realmente quando lo abbiamo vissuto. E però il risultato di queste riforme che si susseguono in tempi brevi appare sconcertante. Non è raro sentir dire che il livello culturale dell’italiano medio si sta progressivamente allineando a quello non certo esaltante dell’americano medio.

La geografia è una delle materie che forse più ne hanno fatto le spese. Forse perché, responsabile una delle tre famose ‘i’, ci si illude che internet possa fornire tutte le necessarie informazioni per orientarsi su di un mappamondo virtuale. Forse perché, nonostante tutto il buono che si possa dire dei vecchi programmi, non se ne è mai veramente capita la reale funzione.

La geografia infatti non è una semplice serie di nozioni utili ad affrontare una prova a quiz o un programma televisivo, seppur apprezzabile, come la ghigliottina. La geografia è molto di più e, quando correttamente insegnata, può avere effetti duraturi e sorprendenti, non come il tuono ma come l’acqua cheta, sulla formazione dei nuovi cittadini.

La geografia umana, ad esempio, di cui fornisco la definizione della Treccani, è alla base di una comprensione critica della umanità nel contesto in cui essa si incarna ed agisce. Purtroppo la maggior parte dei manuali scolastici disponibili sul mercato in realtà da ragione alla versione nozionistica dell’insegnamento della materia.

4 169 0200 26 0012/312 - EUROPA

Voglio segnalare una delle rare eccezioni alla prassi comune: i manuali Zanichelli di Dinucci e Pellegrini. Gli autori, che da anni lavorano in questo campo, hanno preparato diverse nuove versioni: per le scuole medie, per i tecnici settore economico  e, seppur in forma ridotta causa la riduzione di orario d’insegnamento, per i Licei.

Il testo classico, visivamente accattivante, è suddiviso in varie sezioni organizzate in modo tale da dare chiavi di lettura utilissime a capire fenomeni sociali e culturali, spesso incompresi perché mal interpretati, come sviluppi e crisi economiche, migrazioni, inquinamento e guerre. Gli autori propongono anche semplici esercizi e ricerche a tema (laboratori), in cui mettere in pratica le chiavi di lettura fornite nel testo.

Oltre al cartaceo, in grazia della famosa ‘ì’ prima menzionata, sul sito della Zanichelli si può trovare un ampio apparato multimediale sia per insegnanti che per studenti. Per chi volesse approfondire, sono a disposizione gratuitamente testi, cartine, riferimenti bibliografici e filmati.

Un manuale indispensabile per insegnanti alla ricerca di testi efficaci. Una lettura da consigliare non solo agli studenti ma anche ai loro genitori.

(FD)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.