Condizioni drammatiche dei prigionieri eritrei in Libia

Migranti e Diritti Umani

Appello ai Ministri Maroni e Frattini affinchè intervengano nella drammatica situazione dei prigionieri eritrei in Libia.

Appello al Ministro dell’Interno
ROBERTO MARONI

Al Ministro degli Esteri
FRANCO FRATTINI

e p.c. Al Segretario del Pontificio Consiglio della Pastorale
per i Migranti e gli Itineranti
Mons. AGOSTINO MARCHETTO

e al Presidente della Fondazione Migrantes
Mons. BRUNO SCHETTINO

I partecipanti al seminario di formazione “Identità del Formatore in Pax Christi: un testimone?” in corso di svolgimento presso la Casa per la Pace di Firenze – Tavarnuzze, venuti a conoscenza della situazione drammatica dei prigionieri eritrei in Libia, esprimono il loro sdegno per le condizioni disumane a cui sono sottoposti e chiedono l’applicazione delle convenzioni internazionali che tutelano i Diritti Umani.
Convinti che un paese civile non possa essere complice di un crimine contro l’umanità, chiede alle S.V. di intervenire immediatamente per fermare questo massacro.

Per i partecipanti,

Anna Maria Di Leo
Annarita Cenacchi
Antonio Lombardi
Carmine Campana
Chiara Moresco
Fausto Bertoldi
Maria Rosaria Salvini
Piero e Carla Penasa
Gianni Novello
Giovanna Pianon
Giovanni Benzoni
Giuliana Bonino
Gustavo Gnavi
Siriana Farri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.