Verba Volant – n° XVII – Dicembre 2011

Numero XVIIDicembre 2011

Quello che manca al mondo è un po’ di silenzio…(Ivano Fossati)

  • QUI ED ORA – L’editoriale

Abbiamo chiesto a Mauro Scaroni di presentarci il convegno di fine anno a Brescia.

 

Quest’anno a Brescia ma da tanti anni l’ultimo dell’anno è dedicato alla marcia per la pace. Che significato ha secondo te questo evento ed in particolare nella tua città?

 

Quest’anno Brescia ospiterà per la seconda volta la Marcia nazionale per la pace. Questo evento- anticipato da 2 momenti di approfondimento sul tema della giornata mondiale ” Educare i giovani alla giustizia ed alla pace”- vorremmo, che per la città, possa essere anzitutto strumento di dialogo e favorisca percorsi di integrazione e riconciliazione, a partire dalle nostre comunità cristiane spesso rassegnate quando non sopite e chiuse. Durante la Marcia toccheremo alcune delle stridenti contraddizioni, degli ostacoli alla Giustizia ed alla Pace, presenti sul nostro territorio: il dramma del lavoro che non c’è, la produzione armiera (a Brescia si produce il 90% delle armi leggere), gli ostacoli- anche istituzionali- ai necessari percorsi di dialogo e di integrazione tra stranieri ed ” indigeni”, le condizioni sub- umane in cui versano i detenuti in parecchie carceri ( quello di Brescia, Canton Mombello è in Italia, il secondo peggio messo, dopo quello di Lamezia per sovraffollamento); faremo poi tappa in piazza della Loggia luogo della strage fascista nel 1974 tuttora impunita.

Pax Christi vive sempre il suo convegno nazionale di fine anno. I temi del convegno di Pax puntano in alto e sono di grande attualità che ci racconti a riguardo?

 

Quest’anno i temi del convegno sono particolarmente impegnativi; vero, sembrano ” alti” ma sono ” quotidiani” e coinvolgono ciascuno di noi, le nostre scelte individuali e collettive (il nostro consumare, risparmiare, lavorare, pregare, vivere…); esercitando, quindi un ruolo di cittadinanza consapevole ed attiva, di credenti e testimoni della parola di Dio- seppur in mezzo a tante contraddizioni- secondo il sempre attuale motto ” PENSARE GLOBALMENTE ED AGIRE LOCALMENTE”.

Quest’anno il messaggio della giornata mondiale ci invita ad ” educare i giovani alla giustizia e alla pace” che possiamo fare noi come movimento cattolico?

 

Educare i giovani alla giustizia e alla pace” anzitutto testimoniando con tenacia e coerenza per dare credibilità al nostro dire avendo il coraggio (?) di fare, talvolta, un passo indietro, in modo che questo ” educare” sia un percorso collettivo e che interpelli anzitutto i giovani ad essere loro stessi ” agenti” di educazione e non semplicemente oggetto dell’azione educativa. La scommessa del ” nostro” Collettivo giovani fa ben sperare in questo senso!
Arrivederci a Brescia

 

  • TUTTI IN MOVIMENTO – Le attività nazionali

  • Weekend Giovani 6-8 Gennaio 2012 Ivrea.

    DAL 6 ALL’8 GENNAIO sarà ancora il Collettivo giovani ad animare un Weekend di lavoro, a partire dal movimento che scuote il mondo, da una finestra sulla mafia al nord, da esperienze locali tutte da incontrare. INVITA QUALCHE GIOVANE DAI 18 AI 30 ANNI!

  • UN PONTE PER BETLEMME: in Palestina dal 27 febbraio al 5 marzo

    Anche quest’anno per fare memoria del muro di apartheid che fa di Betlemme una prigione. Guardate che ITINERARIO straordinario: passate la parola e invitate a partire per la Palestina che attende liberazione e… la tua visita nella case delle famiglie…

  • Il nostro Nandino rilegge con passione gli auguri scomodi di don Tonino:

    Non obbedirei al mio dovere di vescovo se vi dicessi “buon natale” senza darvi disturbo.

    Voglio infastidirvi e non posso sopportare l’idea di rivolgere auguri innocui, formali, perché Gesù che nasce vi dia la nausea di una vita egoista e vi tolga il sonno ogni volta che la schiena del prossimo diventa strumento delle vostre scalate…

    E tu, Gesù, asciuga le lacrime di tanta gente che non ha il coraggio di piangere davanti agli altri.

    Entra nelle case di chi quest’anno non attende nessuno e non ha voglia di fare tante feste. Gonfia tu di speranze il cuore degli uomini, piatto come un otre disseccato al sole.

    E metti nel nostro una grande speranza di cambiarlo per essere capaci di accoglienze generose.

    Dal giorno del tuo Natale, Signore, il volto spaurito degli oppressi, le membra dei sofferenti, la solitudine degli infelici, l’amarezza di tutti gli ultimi della terra, sono divenuti il luogo dove tu continui a vivere in clandestinità. E saremo beati se sapremo riconoscere il tempo della sua visita.

    E la notte di Natale vorrei uscire dalla cattedrale e lasciare nella mezzanotte il trasognato rapimento della liturgia, per aggirarmi tra le strade della mia città e disegnare la mappa delle sofferenze più atroci e individuare le disperazioni più crude,e isolare la fontana delle lacrime più amare, e prendere per mano chi non sa che farsene di questo Natale.

    Buon Natale, fratello Gesù, che oltre a vivere e regnare per tutti i secoli dei secoli,muori e sei disprezzato, minuto per minuto, su tutta la faccia della terra,

    nella vita sfigurata degli ultimi.

    Vostro don Tonino

  • DA UN CAPO ALL’ALTRO – Le attività dei Punti Pace

  • Il punto pace di Napoli si presenta: Come nasce il punto pace di Napoli? Il Punto Pace nasce circa 31 anni fa, per iniziativa di Filippo Severino. Il primo nucleo vede poi Liliana Mustillo, Rossana Lignano (ora a Trento), Antonio Lombardi ed altri amici allontanatisi poi nel corso degli anni. ..

  • Dal Punto pace di Catania:Nel mese di Novembre si sono svolte a Catania, organizzati dal punto pace, due attività interessanti e molto coinvolgenti. Il primo in ordine di tempo è stato l’incontro con i ragazzi di Rondine, associazione che ha sede in un piccolo borgo antico in provincia di Arezzo e che ha come scopo quello di far vivere insieme ragazzi appartenenti a popoli nemici. I tre ragazzi e la loro accompagnatrice hanno partecipato ad un incontro con la scuola e ad un incontro con la città per testimoniare la possibilità di convivenza con colui che si crede il proprio “nemico “. La seconda attività si è svolta in Parrocchia ed ha avuto come tema la Convocazione internazionale ecumenica sulla pace. Abbiamo invitato Gianni Novelli a parlarci dell’esperienza. Per saperne di più vi invitiamo a collegarvi con due siti, in cui troverete due articoli pubblicati su un giornale on line di Catania.

    http://www.argocatania.org/2011/11/18/una-rondine-per-incontrare-il-nemico

    http://www.argocatania.org/2011/11/30/via-la-paura-facciamo-pace/

 

  • Ascolta tutti gli interventi del Convegno” L’uomo al centro dell’economia” del 2-3 Dicembre 2011 svoltosi a Firenze ed organizzato dal Centro Studi Economici e Sociali di Pax Christi. http://www.centrostudi-px.it/seminari/seminario-111202.htm
  • Da Pax Christi International:

  • Le elezioni nella Repubblica Democratica del Congo procedono (30/11/2011)

  • Le elezioni presidenziali e parlamentari si sono svolte come programmato il 28 novembre nella Repubblica Democratica del Congo, nonostante le riserve sui brogli elettorali. E’ stata organizzata una missione congiunta di 90 osservatori, europei ed africani, per sorvegliare il processo elettorale. Un rapporto preliminare di tale missione, di cui fanno parte diversi membri di Pax Christi, è consultabile su: 2011-0594-en-af-JW .

  • Commissione per lo sviluppo sociale, 50a sessione (30/11/2011)

  • Delegati di Pax Christi International saranno presenti alla 50a sessione della Commissione per lo Sviluppo Sociale (Nazioni Unite), che si svolgerà dall’1 al 10 febbraio 2012 a New York. Il tema di quest’anno sarà l’eradicazione della povertà.Maggiori informazioni su: http://social.un.org/index/CommissionforSocialDevelopment/Sessions/2012.aspx 
  • FINO IN FONDO – Un approfondimento

  • SOTTOVOCE – Opinioni, lettere, suggerimenti

  • Nessuno escluso blog, dedicato alla nonviolenza,all’interazione culturale e all’incontro inter religioso.

  • Restiamo Umani. Spettacolo teatrale su Vittorio Arrigoni.l calendario e la presentazione http://act- theatret.blogspot.com/2011/10/teatro-e-resistenza.html

  • Cari lettori di Verba Volant abbiamo bisogno di voi e delle vostre opinioni su questa newsletter e sulle attività che proponiamo. Nel far questo ci scusiamo se certe cose non vengono pubblicate, ma questo perchè purtroppo quando ci arrivano molti eventi sono già passati. Per questo vi ricordiamo di spedire tutto entro il primo lunedì del mese.

————————————————————————————————————————

Pax Christi Italia – Via Quintole per le Rose 131

50029 Impruneta (Fi)

0552020375 verbavolantpax@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.