Mail

Nona giornata mondiale contro la pena di morte

no alla pena di morte


Focus di Amnesty International sulla Bielorussia, unico Stato europeo a applicare la pena capitale.

Oggi è la nona giornata mondiale contro la pena di morte. Secondo Amnesty International promotrice di diverse manifestazioni, il focus dovrebbe essere puntato sulla Bielorussia, unico Stato europeo che ancora applica la pena capitale in nome della giustizia.

Attivisti di Amnesty, presenti in ogni angolo del pianeta, stanno chiedendo con forza “Stop alla pena di morte” e si sono mobilitati per far riflettere l’opinione pubblica sui delitti commessi in nome della legge.

Obiettivo particolare, come detto, la Bielorussia, che dal 1991 a oggi ha già messo a morte 400 prigionieri, anche se secondo l’organizzazione il numero reale delle esecuzioni capitali resta ancora sconosciuto.

Amnesty rende noto che in Bielorussia i detenuti vengono informati solo pochi istanti prima dell’esecuzione e i familiari solo settimane o mesi dopo e non vengono nemmeno informati di dove sia sepolto il cadavere.

Nel solo 2010 Amnesty International ha contato migliaia di esecuzioni in ben 23 Paesi e i detenuti in attesa di condanna sono circa 17mila.

Peace Reporter 10/10/2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.