Mail

Solidarietà a Nello Scavo

Solidarietà a NELLO SCAVO –
Questo non è un comunicato stampa, ma una lettera aperta e cordiale, di solidarietà all’amico giornalista Nello Scavo.
Come hanno già fatto in molti esprimo, a nome di Pax Christi, tutta la vicinanza a Nello Scavo che da qualche giorno è sotto tutela in seguito alle minacce ricevute per l’inchiesta, pubblicata da Avvenire, che ha svelato la presenza di Abd al-Rahaman al-Milad, detto Bija, all’incontro di Mineo in Sicilia, nel 2017 con le autorità italiane. Ora Bija è molto arrabbiato in particolare con la giornalista Nancy Porsia, freelance. E con chi, come Nello Scavo, ha pubblicato su Avvenire foto e documentazioni che hanno fatto molto arrabbiare il trafficante Bija, accusato dall’ONU di essere un signore della guerra tra i principali boss del traffico di esseri umani.
Caro Nello, ti siamo vicini, ti ringraziamo per tutto il tuo lavoro e la tua disponibilità, nei numerosi servizi sulle armi e le nostre responsabilità e ricordando anche la tua preziosa presenza al convegno di Venegono nella giornata della memoria dei migranti morti in mare, lo scorso 28 settembre. Certo questa situazione ti cambia un po’ la vita, dovrai abituarti. Ma continua con coraggio, insieme al tuo giornale Avvenire, a non tacere e fare vera informazione.
Ne abbiamo bisogno. Tutti.
Un abbraccio.

20 ottobre 2019

d. Renato Sacco, coordinatore nazionale di Pax Christi