Editoriale del Presidente

Amiche e amici carissimi di Pax Christi,
In questa vigilia di Natale mi piace raggiungervi, attraverso Verba Volant, per uno scambio di auguri natalizi belli e affettuosi.
I nostri occhi sono su di Lui, su quel Bambino nato per noi, su quel Figlio donatoci da Dio-Padre.
I nostri passi sulla strada che porta alle tante Betlemme di questi nostri giorni.
Ad incrociare lo sguardo smarrito di donne e di uomini in cerca di speranza e ad ascoltare il pianto di bambini bisognosi di braccia accoglienti.
Ancora una volta la Natività del Signore incontra una terra devastata e abusata, un’ umanità lacerata da ingiustizie sociali, una politica “cattiva” perché non é a servizio della Pace.
Anche in questo nostro paese il clima natalizio non è dei migliori, un clima avvelenato da dichiarazioni, pubbliche e private, al limite della violenza verbale, degli insulti e delle offese…
Gli auguri natalizi sono e saranno sempre “scomodi”, come scriveva + don Tonino, ma meglio questa “scomodità” piuttosto che la vuota e soporifera atmosfera che di natalizio non ha proprio nulla.
Mentre ci diamo un arrivederci a chi potrà esserci alla Marcia a Matera la sera del 31 e al nostro convegno a Santeramo, condivido con voi una bella notizia che ci ha raggiunto in questi giorni: sabato 12 gennaio alle 11 il Consiglio Nazionale di Pax Christi sarà ricevuto da Papa Francesco. Massimo 20 persone. E’ un incontro che avevamo chiesto due anni fa e che ora si realizza. Un incontro ristretto e famigliare, per un dialogo in cui raccontargli la nostra storia, il nostro impegno e le nostre istanze, alla luce del Vangelo e in perfetta sintonia con il Suo magistero. Desiderosi, allo stesso tempo, di metterci in ascolto di una Sua parola per nuovi orizzonti nell’essere “artigiani” della pace.

Un grande abbraccio di pace!!!
+ Giovanni Ricchiuti

2 commenti

  1. Fabrizio Truini Rispondi

    Grazie degli auguri del Presidente che contraccambio con grande affetto e che invio anche a tutte le sorelle e tutti i fratelli in Cristo, nostra Pace.
    Purtroppo non potrò partecipare al convegno e alla Marcia della Pace di Matera,ma sarò con Voi spiritualmente e Vi seguirò con la preghiera, sperando che il 2019 sia un anno di Pace. Sono felice per l’incontro con papa Francesco l’11 gennaio.
    Senza dubbio lo ringrazierete per l’attuazione del Concilio, di cui il 25 genn. ricorrerà il 70° anniversario. Forse ce ne vorrebbe un altro!
    Con un fraterno abbraccio di pace nonviolenta Fabrizio Truini .pace di Roma

    1. mauro Rispondi

      Auguri a tutti i costruttori di pace, In questi tempi dove l’uomo ha perso la sua identità che è quella di ricomoscersi nell’altro, costruire ponti e non muri(specialmente nei cuori) sia una priorità per tutti.Grazie per il vostro impegno

Rispondi a Fabrizio Truini Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.