Pages Navigation Menu
Casa per la Pace Mosaico di Pace

Movimento Cattolico Internazionale per la Pace

Nell’aria c’è odore di zolfo

‘Nell’aria c’è odore di zolfo’
Don Tonino Bello/Assemblea nazionale Pax Christi Italia – Molfetta, 21/22 aprile 2018
Le radici di sogni diurni

“Nell’aria c’è odore di zolfo”. Ancora una volta, in Siria, a Gaza come in Congo, si muore per guerra. Proprio come a Sarajevo o in Iraq ieri quando – era il 1991 – si respirava odore di zolfo, come affermava don Tonino Bello in Lettera ad Abramo. E in questo venticinquesimo anniversario della sua morte, ci interroghiamo ancora se sia mai possibile “scommettere sull’intelligenza dell’uomo”. “Può valere a qualcosa richiamare la responsabilità dei potenti della terra sulla presenza dei ‘giusti’? O dobbiamo affidarci ormai unicamente a un miracolo di Dio? Se è così, ci pianteremo davanti a lui. Per supplicarlo come facesti tu. Affinché odore di zolfo non si alzi mai più dalla città”.
Non possiamo certo acconsentire all’uso di basi militari in Italia per i bombardamenti in Siria.
Non possiamo rassegnarci alla follia della guerra. Proprio in questi giorni a 55 anni dalla Pacem in Terris, in cui Giovanni XXIII definisce la guerra ‘alienum a ratione’.
Rinnoviamo il nostro no alla guerra: avventura senza ritorno, inutile strage.
Ne parleremo all’assemblea nazionale di Pax Christi che si terrà a Molfetta, a partire dalla celebrazione eucaristica di papa Francesco nella città di don Tonino Bello, nel giorno della sua morte, il 20 aprile.
Il 21 aprile (dalle ore 9,00 alle 18,00) presso il seminario regionale, discuteremo di “Le radici dei sogni diurni”: dalla profezia alla prassi sulle orme di don Tonino.
Parleremo di disarmo in relazione alla Chiesa, alla cultura, alla politica, alla società.
Saranno presenti: Rino Basile (stretto collaboratore di don Tonino Bello alla C.A.S.A. di Rivo di Puglia), Tonio Dell’Olio (Presidente Pro Civitate Cristiana), Antonio De Lellis (Pax Christi Italia), Francesco De Palo (già obiettore di coscienza con don Tonino Bello), Franco Dinelli (Pax Christi International), Norberto Julini (consigliere nazionale Pax Christi Italia), Salvatore Leopizzi (già consigliere nazionale Pax Christi Italia), Rossana Lignano (Campagna Ponti e non Muri), Giuliana Mastropasqua (vicepresidente Pax Christi Italia), Nino Messina (Management Nonviolento, formatore aziendale), Christian Medos (consigliere nazionale Pax Christi Italia), Gianni Novello (comunità Romena, Pax Christi Italia), Angelo Papio (Fondazione Guglielmo Minervini), Sergio Paronetto (Presid. Centro Studi Pax Christi), Enrico Piovesana (Osservatorio Milex), Renato Sacco (coordinatore nazionale Pax Christi Italia), Rosa Siciliano (Mosaico di pace), Elvira Zaccagnino (la Meridiana), Sonia Zuccolotto (consigliere nazionale Pax Christi Italia).
Conclude mons. Giovanni Ricchiuti, Presidente di Pax Christi Italia, vescovo di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti.
In serata, sarà il teatro a parlare di don Tonino. Alle 21, sempre presso il seminario regionale, andranno in scena Enrico Messina e Mirko Lodedo con lo spettacolo “Croce e fisarmonica”, regia di Carlo Bruni. (ingresso con contributo libero).
E MOSAICO DI PACE, con il dossier di aprile 2018, accompagna questo evento, perché sia il tempo della Pace, quella nonviolenta, quella per tutti. Quella frutto della giustizia. Nel dossier, intitolato “Don Tonino nei passi di Francesco” offrono le loro riflessioni: Tonio Dell’Olio, Giuliana Martirani, Massimo Aprile, mons. Luigi Bettazzi, Sergio Paronetto, Nicoletta Dentico, Salvatore Leopizzi.

Renato Sacco, drenato@tin.it – 348-3035658
Rosa Siciliano, rosa@mosaicodipace.it – 339-1380637

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *