Mail

Nè carne nè pesce, ma uovo

La comunità di via gaggio a Lecco ha promosso un happening sulla presenza nel territorio delle generazioni 1,5 e G2 di giovani immigrati. Si tratta dei giovani adolescenti nati in altri paesi del mondo e ricongiunti dopo anni alla famiglia di origine e dei giovani immigrati di seconda generazione.
Questi giovanni hanno vita dura, non sono mai realmente accettati da nessuno, ogni gruppo guarda ai G2 con un po’ di diffidenza, si nota il cambiamento, se ne ha paura

Sono italiani e non italiani, equilibristi dell’essere.

Una ragazza italo-etiope di nome Lucia G. ha scritto in un articolo di non sentirsi né carne né pesce, ma uovo. In una frase è riuscita a condensare il dilemma esistenziale di essere figli di immigrati qui in Italia

La comunità di via gaggio (www.comunitagaggio.it) da diversi anni opera sul territorio lecchese. L’evento che si è svolto il 17,18,19 giugno si colloca all’interno del percorso intrapreso con il progetto Crossing:

Di fronte alla portata del fenomeno migratorio non si può continuare a ragionare in termini di integrazione/esclusione. Questo è un asse sostanzialmente vecchio, sconfitto dalla realtà dei fatti, perché non c’è un dentro così saldo da contrapporre al fuori e gli immigrati non sono così esigui da contrapporsi a un dentro. La posta in gioco che si profila di fronte a noi è molto più ambiziosa: riguarda la costruzione di un mondo che sarà, non diciamo domani, ma perlomeno dopodomani; quindi non è un problema di integrazione/esclusione ma un problema di costruzione perché questo mondo è già.
Il progetto Crossing lavora in questa prospettiva di costruzione.
La comunità di via gaggio con il progetto Crossing accompagna da sei anni centinaia di adolescenti di oltre 30 paesi a fare un inserimento nel territorio lecchese e a prendere parola sulla propria vita. Questa parola ha colori, timbri diversi e bisogna imparare un nuovo alfabeto per capirci.
La preoccupazione che attraversa l’esperienza, che si realizza a La Casa sul Pozzo Corso Bergamo 69 Lecco, è questa: quale futuro per queste generazioni e per la nostra città/territorio?

Dossier dell’evento: http://www.comunitagaggio.it/pdf/hap_dossier.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.