Mail

Iniziativa Cattolica sulla Nonviolenza

Affermare la visione e
la pratica della nonviolenza attiva nel cuore della
Chiesa cattolica

Un progetto diPax Christi International, il Movimento Cattolico Internazionale per la Pace

Nell’aprile del 2016, Pax Christi International e il Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace del Vaticano (facente ora parte del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale) hanno radunato a Roma diversi membri del clero (tra cui due arcivescovi e quattro vescovi), suore, studiosi e operatori di pace provenienti da ogni parte del mondo per partecipare ad un incontro senza precedenti, volto a discutere della storia e l’impegno della Chiesa cattolica relativamente al tema della nonviolenza.
“Faccio un appello a tutte le persone di buona volontà perché riconoscano quello che i Cristiani professano come conseguenza della loro fede, e cioè: solamente considerando i nostri simili come fratelli e sorelle potremo superare guerre e conflittualità. … La riflessione per rilanciare il percorso della nonviolenza, e in specie della nonviolenza attiva, costituisce un necessario e positivo contributo.”

L’obiettivo dell’Iniziativa Cattolica sulla Nonviolenza (ICN), nata a seguito della conferenza, è quello di dare attuazione al comunicato finale della stessa, l’Appello alla Chiesa cattolica per promuovere la centralità della nonviolenza evangelica, in cui si chiede alla Chiesa di continuare a sviluppare l’insegnamento sociale cattolico sulla nonviolenza; di integrare esplicitamente la nonviolenza evangelica nella vita, compresa la vita sacramentale, e nell’opera della Chiesa attraverso le diocesi, le parrocchie, le agenzie, le scuole, le università, i seminari, gli ordini religiosi, le associazioni di volontariato e altri; di promuovere pratiche e strategie nonviolente (ad esempio, resistenza nonviolenta, giustizia riparativa, risanamento del trauma, protezione civile non armata, trasformazione dei conflitti e strategie di costruzione della pace); di avviare un confronto globale sulla nonviolenza all’interno della Chiesa, con persone di altre fedi e con un mondo allargato, per rispondere alle crisi monumentali del nostro tempo con la visione e le strategie della nonviolenza e della Pace giusta; di continuare a sostenere l’abolizione della guerra e delle armi nucleari; di levare la voce profetica della Chiesa per sfidare gli ingiusti poteri mondiali e per sostenere e difendere quegli attivisti nonviolenti il cui lavoro per la pace e la giustizia mette a rischio la loro vita; e di non utilizzare o insegnare più la “teoria della guerra giusta”.
Per soddisfare le richieste contenute nell’Appello, I’ICN ha avviato, nel 2017, cinque gruppi di lavoro globali (“tavole rotonde”), in cui teologi e operatori di pace si incontreranno per discutere e identificare particolari tematiche collegate alla nonviolenza e alla Chiesa. Il nostro intento è quello di realizzare un documento da condividere con i vertici della Chiesa e che possa rafforzare e ampliare gli insegnamenti e gli orientamenti sulla nonviolenza e la pace giusta.

Cosa potete fare


Leggere, studiare e condividere l’Appello alla Chiesa cattolica, che trovate qui: http://tinyurl.com/RomeAppeal. Migliaia di persone, comunità religiose e curie diocesane lo hanno già sottoscritto.

Leggere, studiare e condividere il Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 2017, “La nonviolenza: stile di una politica per la pace”: http://tinyurl.com/WDP2017.

Richiedere un incontro con il vostro vescovo locale per discutere della GMP e dell’Appello, e chiedere che vengano diffusi nella vostra diocesi.

Leggere i cinque documenti di riflessione scritti prima dell’inizio della conferenza, disponibili sul sito www.nonviolencejustpeace.net. Sono anche disponibili alcuni documenti di riflessione più brevi, scritti dai partecipanti. Molti sono profondamente toccanti e stimolanti.

Visitare la pagina delle risorse dell’ICN, che comprende:
— Video delle quattro sessioni plenarie della conferenza, oltre ad un link al video del discorso d’apertura del Cardinale Turkson
— L’Appello in inglese, spagnolo, francese, tedesco, olandese, portoghese, arabo e polacco
— Domande per la riflessione individuale, la preghiera comunitaria e il dialogo
— Link ai quattro seminari esplicativi e altro ancora.