Mail

Settimana “Spirito, arte, pace” in Liguria

I partecipanti alla settimana spirito, arte, pace davanti all'Abbazia di San Matteo a Genova

I partecipanti alla settimana spirito, arte, pace davanti all’Abbazia di San Matteo a Genova


Dal 22 al 28 agosto di quest’anno si è svolta la ormai tradizionale settimana “spirito, arte, pace”, organizzata e guidata da Gianni Novello, stavolta in Liguria, nella Riviera di Levante, dove sono convenuti 46 partecipanti provenienti da tutta Italia.
La settimana è stata occasione di riflessione sulla “cura della casa comune”, prendendo spunto dalla Lettera Enciclica Laudato Si’ di papa Francesco, della quale sono stati letti e meditati alcuni brani lungo il cammino.
All’insegna delle tre parole generatrici che danno il nome a questa esperienza, quest’anno sono stati esplorati nel territorio visitato i segni di bellezza spirituale, naturale e artistica, come espressione della cura della casa comune.
Dalla sede dell’Istituto delle Orsoline a Rapallo, la visita si è inoltrata nei luoghi più caratteristici della Riviera di Levante. I partecipanti hanno potuto così ammirare l’antico Monastero di San Fruttuoso e la suggestiva Portofino. Nel Parco delle Cinque Terre, antichi borghi marinari aggrappati agli scogli, una sosta è stata dedicata al pittoresco borgo di Vernazza e a Monterosso, dove visse per qualche tempo Eugenio Montale. E’ stata poi visitata anche la splendida Portovenere, prediletta da Lord Byron nell’800.
Due giornate sono state dedicate alla città di Genova, visitata con la guida eccezionale di Daniele Gatti, attore, insegnante di lettere e guida turistica ufficiale, ma soprattutto un entusiasta della bellezza e della memoria storica di Genova. Nella prima giornata il percorso si è snodato attraverso i magnifici palazzi della città, principalmente Palazzo San Giorgio, con sosta alla Chiesa di San Pietro in Banchi e all’Abbazia di San Matteo, fino al Porto Antico. Nella seconda giornata genovese Daniele Gatti ha ripercorso i passi del pellegrino medievale, che faceva sosta a Genova per dirigersi poi verso Gerusalemme o verso Santiago de Compostela. La visita si è quindi conclusa con la stupenda Cattedrale di San Lorenzo. Un momento di intensa spiritualità, oltre quelli proposti da Gianni Novello con la lettura dell’Enciclica Laudato Si’, è stato vissuto in occasione dell’eucaristia di Sabato 26 agosto, di sera, in riva al mare, all’Istituto delle Orsoline, celebrata da don Alfio Carciola, anch’egli partecipante alla settimana.
Probabilmente questa settimana ha concretizzato per tutti i “viandanti” quella esperienza, citata dall’indimenticato don Tonino Bello, di “fermarsi a riparare le tende prima di riprendere il cammino”.
Enzo Pezzino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.