Palestina in Fiamma

(20/08/2015)

PRESENTAZIONE LIBRO ISRAELE SIAMO NOI

Fiamma Nirenstein nasce a Firenze e lì si laurea in storia moderna. E’ stata giornalista e poi deputata nel parlamento italiano. Ha anche ricoperto ruoli ufficiali per l’Italia a Tel Aviv e Gerusalemme. Nel 2013 si trasferisce in Israele, dove ottiene immediatamente la cittadinanza per la legge del “diritto al ritorno” valida in Israele per chi si professa ebreo. In realtà non vive proprio su suolo Israeliano, ma più precisamente  in una delle colonie che circondano Betlemme, Gilo.

Per collegare la colonia di Gilo con quella di Har Gilo, Israele ha da poco intrapreso la costruzione di una ulteriore porzione di muro. Il processo di isolamento fisico di Betlemme subisce così un altro passo in avanti. Nell’area fra Gilo e Har Gilo, risiede anche una comunità cristiana che fa riferimento al monastero di Cremisan, dove viene prodotto uno dei vini più buoni della Palestina. Cremisan è anche una zona di grande rilevanza archeologica. Entrerà adesso a far parte del territorio illegalmente occupato da Israele.

Fiamma Nirenstein è stata da poco nominata nuova ambasciatrice di Israele in Italia.

Molto altre cose succedono in Israele/Palestina nel silenzio dei media italiani, in altre faccende affaccendati: accelerazione dell’espansione delle colonie; attacchi di coloni nei villaggi palestinesi vicini con a volte vittime civili; uno dei tanti prigionieri politici in sciopero della fame in coma; l’agenzia per i rifugiati del 1948, UNRWA, senza più finanziamenti e come conseguenza circa 700 scuole non potranno riaprire; a Gaza la mortalità infantile sempre più alta; cimiteri millenari sotto minaccia di distruzione come anche la Spianata delle Moschee; infine uccisioni di civili palestinesi con frequenza quasi settimanale.

Vorremmo chiedere a Fiamma Nirenstein di intercedere presso il proprio governo anche per questi accadimenti. Amenoché non venga considerata come una interferenza indebita di un cittadino straniero.

(FD)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.